Alberto Alesina: un intellettuale coraggioso, un mentore straordinario | Fondazione PER
17755
post-template-default,single,single-post,postid-17755,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.5,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Alberto Alesina: un intellettuale coraggioso, un mentore straordinario

di Paola Giuliano

 

Non riesco a immaginare un mondo senza Alberto. Se avessimo scritto un articolo insieme, in un momento di impasse, avrei potuto chiamarlo e lui avrebbe trovato il modo perfetto per andare avanti. Alberto era sempre lì. Non posso chiamarlo ora e sono senza parole.

Alberto era una mente eccezionalmente creativa, un intellettuale coraggioso, un pioniere, il suo entusiasmo era contagioso, la sua generosità senza confini, la dedizione per i suoi studenti più grande di ogni altra cosa, il suo amore per la vita incontenibile. È insostituibile.

Alberto ha plasmato il modo in cui pensiamo all’economia politica, ma soprattutto ha plasmato la vita di molte generazioni di economisti.

Alberto Alesina era e rimarrà un gigante assoluto. “Period” (è il modo in cui lo direbbe!). Ci sono pochi economisti che hanno cambiato il modo in cui pensiamo all’economia e lui è senza dubbio uno di loro. Ha creato il campo dell’economia politica. È la mente più versatile che abbia mai incontrato. Ha scritto articoli pionieristici sui cicli economici politici, su ciò che determina le politiche redistributive, le differenze nei sistemi di welfare tra gli Stati Uniti e l’Europa, l’economia della cultura, per citarne solo alcuni.

La sua eredità intellettuale sarà eterna. Ha sempre saputo dove fossero le grandi idee, in pochi secondi. Alberto è stato semplicemente straordinario.

Alberto ha creato il gruppo di economia politica della NBER. Il gruppo ha avuto un’influenza significativa nel dare forma alla ricerca economica di molte generazioni di studiosi che lavorano nell’economia politica. Tutti ricorderanno sempre i suoi commenti perspicaci e arguti.

Era un leader gentile e meraviglioso e l’ispirazione che ci ha fatto divertire facendo ricerche in economia. Gli incontri di economia politica sotto la sua guida erano davvero speciali. Ci ha insegnato a seguire tutte le grandi domande.

Ho avuto l’onore di essere uno dei suoi coautori. Era brillante e umile e mi ha sempre fatto sentire apprezzata. Posso dire senza alcun dubbio che sono un accademico grazie a lui, e non ero nemmeno uno dei suoi studenti.

Ho incontrato Alberto in una conferenza nel 2004. Era il discussant del primo documento che ho scritto. Lavoravo come economista presso il Fondo monetario internazionale. Dopo la discussione, mi ha invitato per un caffè e mi ha detto “dovresti essere in università, vieni a visitare Harvard l’anno prossimo”. Abbiamo iniziato a lavorare insieme e gli devo tutto. Quello era Alberto.

Il contributo intellettuale di Alberto Alesina è noto a qualsiasi economista, ma Alberto è stato soprattutto un mentore straordinario e un amico davvero meraviglioso. Non ci sono parole adeguate per descriverlo, la sua eredità sopravviverà con i molti studenti che ha formato, i molti amici che ha fatto ovunque.

Abbiamo perso uno studioso della più grande intelligenza, gentilezza e generosità.

Amava sua moglie Susan, le montagne, l’opera e i Rolling Stones.

Sarai sempre con noi, Alberto. E spero che possiamo trovare il modo di onorare la tua memoria nel miglior modo possibile.

Che la terra ti sia lieve, amico mio.

Paola Giuliano
Paola Giuliano
p.giuliano@per.it

Professor of Economics - Justice Elwood Lui Endowed Term Chair in Management - UCLA, Anderson School of Management

Nessun commento

Rispondi con un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.