Come si vive nella Cina rurale - Fondazione PER
21028
post-template-default,single,single-post,postid-21028,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-2.0.5,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Come si vive nella Cina rurale

di Alessandro Maran

 

🇨🇳 Il segretario al Tesoro americano Janet Yellen ha concluso il suo secondo viaggio in Cina, nel corso del quale ha espresso le preoccupazioni americane in merito alla sovrapproduzione cinese, ha messo in guardia contro il sostegno alla Russia “e, inaspettatamente, ha suscitato scalpore sui social media cinesi per il suo stile di viaggio e la sua abilità nel maneggiare le bacchette”.
Qui Nectar Gan, la China Reporter della CNN, racconta della Russia, delle bacchette, della sovrapproduzione e di tutto quello che vorresti sapere sulla visita di Janet Yellen in Cina: 👉 https://edition.cnn.com/…/janet-yellen-china…/index.html?.
Segnalo inoltre un recente episodio del podcast “Chinese Whispers” della rivista The Spectator, nel corso del quale Cindy Yu, la conduttrice, ha discusso della vita (e della deprivazione) rurale in Cina con il professor Scott Rozelle.
“Troppo spesso le nostre storie sulla Cina sono dettate dall’esperienza urbana, probabilmente perché i giornalisti dentro e fuori la Cina spesso risiedono nelle grandi città; Pechino nello specifico. Coloro che vivono nelle città tendono anche ad essere più istruiti, più privilegiati e quindi in grado di dominare maggiormente l’attenzione globale. Ecco perché sono particolarmente interessata a conoscere la vita di coloro che vivono ancora in campagna, o almeno sono ancora considerati “residenti rurali” dal governo cinese”. Visto che si tratta di una percentuale considerevole della popolazione, Cindy Yu si chiede: “Come vivono oggi i più poveri in Cina, visto che il governo ha annunciato che non esiste più la povertà estrema? Quanto è ampio il divario in termini di tenore di vita, istruzione e salute rispetto ai loro compatrioti che vivono nelle città?” (👉 https://www.spectator.co.uk/…/life-on-the-margins-how…/).
Scott Rozelle è un economista dello sviluppo che conduce ricerche in Cina da oltre tre decenni. È co-direttore dello Stanford Center on China’s Economy and Institutions ed è anche coautore di “Invisible China: How the Urban-Rural Divide Threatens China’s Rise”.
Alessandro Maran
maran@perfondazione.eu

Già senatore del Partito democratico, membro della Commissione Esteri e della Commissione Politiche Ue, fa parte della presidenza di Libertàeguale. Parlamentare dal 2001 al 2018, è stato segretario regionale dei Ds del Friuli Venezia Giulia.

Nessun commento

Rispondi con un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.