Come cambia il lavoro dopo la pandemia | Fondazione PER
19208
page-template-default,page,page-id-19208,page-child,parent-pageid-16165,theme-bridge,bridge-core-2.0.5,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-21.0,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Come cambia il lavoro dopo la pandemia

QUADERNO N°4 – 2021

Fondazione PER presenta il quaderno dal titolo
“Come cambia il lavoro dopo la pandemia”

L’emergenza pandemica ci invita a immaginare il cambiamento degli equilibri economici e sociali, in particolare nel mondo del lavoro. Non si tratta di avallare riflessioni banalmente futuristiche basate su approcci ideologici o deterministici. Bensì di cogliere delle linee di tendenza che erano presenti già prima della pandemia e di valutare quali sbocchi possono avere l’azione, la progettazione e l’organizzazione degli attori coinvolti. Fondazione PER, per sue stesse natura e missione, non può amare l’approccio conservativo di quanti vorrebbero ripristinare situazioni rigide antecedenti alla pandemia. Viceversa, è bene che la crisi rappresenti uno spunto per affrontare e sciogliere i tanti nodi problematici al duplice fine di migliorare la vita e le opportunità dei lavoratori e aiutare l’Italia a superare le criticità storiche della nostra economia.

Il Mezzogiorno in movimento.
Proposte e progetti verso il Next Generation EU

L’attualità di Max Weber nella stagione dei populismi

Lo spirito del ’91 e la democrazia matura: le riforme necessarie dopo la lunga stagione referendaria

La raccolta di Quaderni PER